alla Filosofia Dialogica, Letteratura, Relazioni Internazionali, Scienze Interculturali, Diritti Umani, Diritto Civile e Ambientale, Pubblica Istruzione, Pedagogia Libertaria, Torah, Kabballah, Talmude, Kibbutz, Resistenza Critica e Giustizia Democratica dell'Emancipazione.



ברוך ה"ה







lunedì 13 dicembre 2010

TRA TE E IL MARE - nella voce di BIAGIO e LAURA PAUSINI

Non ho più paura di te

Tutta la mia vita sei tu

Vivo di respiri che lasci qui

Che consumo mentre sei via

Non posso più dividermi tra te e il mare

Non posso più restare ferma ad aspettare

Io che avrei vissuto da te

Nella tua straniera città

Sola, con l'istinto di chi sa amare

Sola, ma pur sempre con te

Non posso più dividermi tra te e il mare

Non posso più sentirmi stanca di aspettare

No, amore no Io non ci sto

O ritorni o resti lì

Non vivo più

Non sogno più

Ho paura aiutami

Amore non ti credo più

Ogni volta che vai via

Mi giuri che è l'ultima

Preferisco dirti addio.

Cerco di notte in ogni stella un tuo riflesso

Ma tutto questo a me non basta adesso cresco.

No, amore no Io non ci sto

O ritorni o resti lì

Non vivo più

Non sogno più

Ho paura aiutami

Amore non ti credo più

Ogni volta che vai via

Mi giuri che è l'ultima

Preferisco dirti addio.

Non posso più dividermi tra te e il mare

Non posso più restare ferma ad aspettare

Non posso più dividermi tra te e il mare.

1 commento:

Analuka ha detto...

Caríssimo amigo Pietro!
Dias atrás, estava um tanto triste por causa de certos acontecimentos violentos urbanos, que me fizeram chorar, diante de uma cena trágica... Pensava então no lado mais grotesco do humano, e me perguntava se haveria ainda alguma chance de convivência pacífica e amorosa entre os seres... Elevei preces ao Poder Supremo, pedindo que renovasse as minhas esperanças... No dia seguinte, andando na rua, presenciei ao menos três cenas de amorosidade humana, gentileza, generosidade - como um rapaz que ajudava outro, desconhecido e cego, a atravessar uma avenida movimentada - e presenciar isto foi, para mim, como uma resposta às preces: vendo aqueles gestos desinteressados e gratuitos de amor, percebi que SIM, existe ainda o calor, a arte da convivência pacífica, a esperança humana de um mundo mais luminoso e aperfeiçoado... Abraaços alados!