alla Filosofia Dialogica, Letteratura, Relazioni Internazionali, Scienze Interculturali, Diritti Umani, Diritto Civile e Ambientale, Pubblica Istruzione, Pedagogia Libertaria, Torah, Kabballah, Talmude, Kibbutz, Resistenza Critica e Giustizia Democratica dell'Emancipazione.



ברוך ה"ה







mercoledì 8 giugno 2011

STUPRA UNA BAMBINA DI 3 MESI PER VENDERE LE FOTO



Un caso di pedopornografia sta sconvolgendo la Germania. Il Bundeskriminalamt, la polizia federale che dipende dal ministero dell’Interno, è alla caccia di un uomo che ha registrato filmati pornografici abusando sessualmente di una bambina dai tre ai nove mesi d’età.

IL MOSTRO CON GLI OCCHIALI
– Il BKA ha deciso dopo essere entrato in possesso dei video con gli stupri di pubblicare alcune immagini del filmato, per facilitare il percorso delle indagini. Nelle fotografie tratte dal video si vede un uomo con gli occhiali, anche se in modo non chiaro, che porta un anello d’oro al mignolo, particolarmente peloso, e lenzuola con anatre dove probabilmente dormiva la bambina violentata. Il video ritrae questa persona, che con grande probabilità risiede in Germania, mentre violenta l’infante in un bagno, prima su un comodino e poi sul pavimento. Il BKA ha trovato il filmato nel circuito della pedopornografia, e non esclude che la bambina sia stata ulteriore vittima di violenze sessuali per la realizzazione di altri video. Il filmato in questione dovrebbe essere stato girato nel 2004 o nel 2005, ed è presumibile pensare che la bambina molestata abbia subito altre violenze da questo pedofilo.

NUOVI INDIZI
– La polizia federale tedesca e la procura di Francoforte hanno pubblicato le immagini del mostruoso episodio di violenza sessuale in una trasmissione televisiva del secondo canale pubblico della Tv tedesca, ZDF. Dopo la trasmissione che ha parlato di questo caso, gli uffici delle forze dell’ordine sono stati contattati, e ci sarebbero circa un centinaio di nuove informazioni, anche se è ancora presto per parlare di una traccia forte per la risoluzione di questo caso che ha colpito nel profondo l’opinione pubblica germanofona. La magistratura e il BKA auspicano che tramite indizi come il vestito della bambina, le coperte con gli elefanti oppure gli oggetti abitualmente indossati dal pedofilo possa arrivare la chiave per poter arrestare il mostro con gli occhiali.

Fonte: giornalettismo.com


*



Nessun commento: