alla Filosofia Dialogica, Letteratura, Relazioni Internazionali, Scienze Interculturali, Diritti Umani, Diritto Civile e Ambientale, Pubblica Istruzione, Pedagogia Libertaria, Torah, Kabballah, Talmude, Kibbutz, Resistenza Critica e Giustizia Democratica dell'Emancipazione.



ברוך ה"ה







domenica 17 luglio 2011

Una bella serata, vino rosso, pane e la musica incantevole...

pittura di default
(...)
...una bella serata di sabato, vino rosso, pane fatto in casa dagli amici, la musica incantevole, la poesia di John Keats sotto gli occhi miei e l'amore senza fine...

Ma, fuori, qualcuno ancora parla di guerra, religione, fine del mondo, apocalisse, e gira a spettegolare.... alcuni idioti vendono la pace, la libertà e la dignità per i capitalisti, feudatari, governi corrotti e predatori religiosi dei quattro angoli della terra, infine, tutti i vampiri senz’anima, nemmeno sabato, vino rosso, pane, poesia o l’amore... senza l’amore!!!

Questo mondo violento dei vampiri, che ama la guerra e gli idioti (che parlano di guerra e religione), bisogna di musica, troppo musica, solo musica, cioè la buona faccia dell'umanità...

...è finito il vino e il pane - l'amore vero si trova oltremare ed io cercherò delle stelle e l’anima di Euridice con la mia lira, poesia e canzone nella mia bocca, nei miei occhi e sulle mani (soprattutto sulle mani) e lei sentirà, perché è mia e io sono di lei;

e mi darà il pane, miele, cioccolato, il fuoco del suo centro, qualche ora di eternità e molte tazzine di caffè, senza fretta, fatto in colino...
(...)


Pietro Nardella-Dellova, in Lettera di Viaggio, 2011

*

Nessun commento: